verifica dell’accettabilità dello schema dietetico da parte del paziente, elaborazione composizione di razioni alimentari per gruppi di popolazioni (mense scolastiche), attività ambulatoriale (anamnesi alimentare e formulazione di dieta personale e controlli mensili), valutazione dei fabbisogni metabolici ed energetici dei pazienti mediante tecniche antropometriche.
Il dietista è un professionista specializzato, che si occupa di promuovere e curare l’alimentazione e la nutrizione in situazioni fisiologiche e patologiche: dall’elaborazione di piani dietetici terapeutici personalizzati (su prescrizione medica attestante la diagnosi) alla stesura di menù per gruppi di sani o malati (ristorazione collettiva per mense e comunità) fino alla progettazione e alla realizzazione di attività didattiche, educative e informative.
In piena salute o ammalate che siano, le persone hanno bisogno di alimentarsi in maniera corretta, equilibrata e adeguata alle proprie esigenze: in una visione olistica, di benessere complessivo, il dietista è l’operatore sanitario che può aiutarla a trovare e ad attuare la soluzione che meglio si adatta alle loro esigenze alimentari e nutrizionali.
Non è quindi necessario essere ammalati per rivolgersi ad un dietista. Il dietista impegnato in ambito clinico elabora infatti piani dietetici personalizzati per i pazienti, monitorandoli costantemente e adeguandoli in relazione all’andamento clinico. Naturalmente, il suo è un ruolo essenziale anche in presenza di disturbi del comportamento alimentare. In questi casi il trattamento multidisciplinare è quello con maggiori percentuali di successo: perciò il dietista definisce il piano alimentare terapeutico-riabilitativo, lavorando in sinergia con altre figure professionali.

 

 

 VAI ALLA PAGINA