La sindrome metabolica è una condizione caratterizzata dalla contemporanea presenza nello stesso paziente di diversi disordini metabolici ciascuno dei quali è di per sé un noto fattore di rischio cardiovascolare. Il rischio cardiovascolare globale risulta, dunque, altissimo. Per poter parlare di sindrome metabolica devono essere presenti contemporaneamente ALMENO TRE dei seguenti fattori di rischio:
-Pressione arteriosa superiore a 130/85 mmHg
-Trigliceridi ematici superiori a 150 mg/dl
-Glicemia a digiuno superiore a 110 mg/dl (100 mg/dl secondo l'ADA)
-Colesterolo HDL inferiore a 40 mg/dl nell'uomo o a 50 mg/dl nelle femmine
-Circonferenza addominale superiore a 102 centimetri per i maschi o a 88 centimetri per le femmine
Si ritiene che lo sviluppo di tale sindrome, sia dovuta all’interazione di fattori genetici da un lato e dall’altro ad elementi ambientali quali sedentarietà, fumo e cattiva alimentazione.
La dott.ssa Veronica Pietrobono realizza diete anche per pazienti affetti da sindrome metabolica. Insieme al paziente elabora il piano nutrizionale più adatto alle condizioni fisiche e allo stile di vita del soggetto, consigliando i nutrimenti giusti e una giusta attività fisica per ridurre la patologia e l’insorgere di problemi più gravi. Apportare dei drastici cambiamenti nel proprio stile di vita, aiutati da una sana alimentazione migliorare notevolmente lo statoi di salute. La dottoressa seguirà il paziente nel suo percorso di riabilitazione nutrizionale, apportando, quando necessario le modifiche alla dieta rilasciata.